Prima Torre Guaita

È il profilo che meglio di ogni altro raffigura San Marino, il più noto e facilmente riconoscibile: quella torre che svetta in cima alla roccia, circondata dalla cinta muraria, a strapiombo sul dirupo. Protagonista è la Prima Torre Guaita, la maggiore e la più antica delle tre rocche che dominano la Città, riprodotta anche sugli euro sammarinesi da cinque centesimi.

La sua parte centrale, attorno alla quale si è costituito il primo nucleo abitativo, risale al secolo XI. Qui viveva un custode impegnato a sorvegliare a vista l’intero territorio e a dare l’allarme suonando la campana della torre in caso di pericolo. La stessa campana risuona ancora oggi per annunciare la riunione del Consiglio Grande e Generale.

Fortilizio militare di guardia e difesa, la rocca era dotata di ponte levatoio, e fino agli anni sessanta venne utilizzata anche come carcere. I cannoni del cortile sono un regalo dei re italiani Vittorio Emanuele II e Vittorio Emanuele III in segno di amicizia fra i due Paesi.

Informazioni

Indirizzo

Salita alla Rocca

Telefono

0549 991369

Web

www.museodistato.sm

Mail

info@museidistato.sm